Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere il codice sconto del 20%!

Artwork e Testo Compare Giuseppe Talarico

gli stereotopi sono difficili da sradicare, se poi si protraggono nei secoli, non è più stereotipo ma vero e proprio pregiudizio. Nel Medioevo c’era la convinzione che la legione di soldati che crocifisse Cristo fosse Calabrese, un falso storico che comunque è stato riportato in diversi documenti e che ancora oggi trova terreno fertile (vedi la quarta stagione di Boris).

Nell’immaginario collettivo , storicamente, il calabrese è visto come rozzo, selvaggio e rude nei modi, che se sei Jason Momoa va bene, se sei Donato Cavallo, personaggio interpretato da Diego Abatantuono in “Eccezzziunale veramente”, non credo proprio.

Da quando è nato questo progetto, ci siamo sempre vantati di voler combattere gli stereotipi e ora direte voi “ecco! cominciamo col peperoncino di Soverato, Franco ohy Franco, a N’dujaaaa”. Abbiamo pensato tanto se pubblicare o meno qualcosa sulla predisposizione al piccante della cucina calabrese, stereotipo degli stereotipi, poi ci siamo detti: io mangio piccante, tutte le persone che ho intorno idem, conosco pochissimi calabresi che non mangiano piccante. Se la classifica delle Regioni italiane dove si vive meglio, si calcolasse in gradi scoville saremmo sul gradino più alto del podio a mani basse.

Quindi siamo sicuri che sia uno stereotipo o è proprio un modo di affrontare la vita ?!?

 

size

21×30, 30×40, 50×70

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “THE CALABRESER | N° 53 • PICCANTISSIMA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter e ottieni il 20% di sconto al tuo prossimo acquisto